Informazioni sullo stabilimento e permessi

Table of Contents

1. Facility Site Information

2. Permits

Informazioni sullo stabilimento e permessi

Le vostre risposte alle domande della sezione dedicata alle informazioni sullo stabilimento saranno utilizzate per la sua classificazione nelle analisi comparative. Siete pregati di completare questa sezione prima di passare ad altre sezioni del modulo.

In questa pagina vi saranno anche chieste informazioni sui permessi del vostro stabilimento. Lo scopo di questa sezione è determinare lo stato di conformità con i permessi ambientali necessari. Vi preghiamo di includere la documentazione di conformità a ogni regolamentazione o normativa che il vostro stabilimento deve seguire, come permessi, autorizzazioni, licenze, registrazioni, certificati o altre documentazioni di conformità. Sono da includere anche le documentazioni obbligatorie a carattere non autorizzativo, come le relazioni annuali alla pubblica autorità e la registrazione obbligatoria di specifici prodotti chimici.

Vi preghiamo di osservare che la sezione “Informazioni sullo stabilimento – Permessi” NON È PREVISTA L’ATTRIBUZIONE DI UN PUNTEGGIO . Ciò significa che non sono assegnati punti per la conformità alle normative. Tuttavia, per ottenere i punteggi nell’Higg Facilities Environmental Modulem dovete disporre di una licenza d’esercizio valida. Se rispondete “No” a “Il vostro stabilimento possiede una licenza di esercizio valida?”, otterrete un punteggio di ZERO per l’intero modulo.

Nazione

Seleziona il Paese in cui si trova il tuo stabilimento

Settore di attività

Seleziona i settori a cui si applica la produzione del tuo stabilimento (ossia i tipi di prodotti che produci o tratti).

Tipo di stabilimento

Selezionate tutti i tipi applicabili al vostro stabilimento.

Esempio: Se siete uno stabilimento che produce da zero ed eseguite anche stampa serigrafica o lavorazione a umido in loco dovete selezionare sia assemblaggio del prodotto finale E Stampa, sia tintura e lavaggio del prodotto.

Assemblaggio del prodotto finale – stabilimenti che producono merci finite/ assemblaggio del prodotto finale

Stampa, tintura di prodotti e lavaggio – stabilimenti coinvolti nella stampa e nella tintura di materiali, compresa la lavorazione a umido e il lavaggio.

Produzione di materiali (tessuto, gomma, schiuma, isolamento, materiali flessibili) – stabilimenti che producono e assemblano materiali (ad es. tessuti, pelli, plastica, isolamento, schiume, ecc.)

Produzione di componenti e finiture per prodotti rigidi (plastica, metallo, legno) – stabilimenti che producono finiture per prodotti (ad es. cerniere, bottoni, etichette, ecc.)

Produzione di sostanze chimiche e materie prime – stabilimenti che producono sostanze chimiche e materie prime

Produzione di packaging – stabilimenti che producono materiali di confezionamento

Altro

Vi verrà chiesto di selezionare quali processi sono condotti presso il vostro stabilimento in base al tipo di stabilimento selezionato. (Per esempio, stampa, incollaggio)

Processi eseguiti presso lo stabilimento

Selezionate i processi di produzione da applicare al vostro stabilimento

Tipi di materiale

Selezionate i tipi di materiale che il vostro stabilimento produce OPPURE lavora/processa. Consultate le definizioni dei materiali nel Glossario della Guida a Higg.

Quanti giorni ha lavorato il vostro stabilimento in quest’anno preso in esame?

Inserite un numero totale (non un intervallo) di giorni in cui lo stabilimento ha operato nell’anno di riferimento. I giorni operativi sono considerati giorni in cui la produzione e/o le attività relative alla produzione (ad es. carico/spedizione di prodotti/materie prime) sono state condotte presso lo stabilimento. Qualsiasi giorno operativo in cui il numero di ore di funzionamento OPPURE il numero di lavoratori è inferiore al 50%, quindi contate il giorno come 0,5 giorni. Se il numero di ore di funzionamento OPPURE il numero di lavoratori è maggiore del 50%, contate il giorno come 1 giorno.

Numero totale di dipendenti: inserite il numero medio (non un intervallo) di dipendenti a tempo pieno e a tempo determinato che hanno lavorato presso lo stabilimento nell’anno di riferimento. La guida al calcolo di seguito si applica sia ai dipendenti a tempo pieno che a quelli a tempo determinato.

Come tracciare i dati dello stabilimento:

Lo stabilimento dovrebbe stabilire un processo per monitorare il numero di lavoratori in ciascun periodo retributivo (ad es. settimanale, quindicinale, mensile). Il numero medio di dipendenti (a tempo pieno o a tempo determinato) può quindi essere calcolato utilizzando le seguenti indicazioni:

  1. Aggiungete il numero totale di dipendenti retribuiti dal vostro stabilimento in tutti i periodi retributivi durante l’anno.
  2. Contate il numero di periodi retributivi che il vostro stabilimento ha avuto durante l’anno.
  3. Dividete il numero di dipendenti per il numero di periodi retributivi.
  4. Arrotondare la risposta per eccesso per ottenere il numero medio annuo di dipendenti (a tempo pieno o determinato)
 

Per esempio:

  • Periodo retributivo 1: 520 dipendenti
  • Periodo retributivo 2: 525 dipendenti
  • Periodo retributivo 3: 545 dipendenti
  • Numero medio di dipendenti: 530 (520 + 525 + 545/3)

Per la verifica FEM si raccomanda che i riepiloghi di questi dati siano disponibili in un formato facile da esaminare (ad es. foglio di calcolo Microsoft Excel) o un programma analogo di analisi dei dati che consente l’esportazione di dati in un formato leggibile (ad es. Excel, csv) e qualsiasi prova di supporto pertinente sia prontamente disponibile per la revisione.

Modalità di verifica della risposta:

  • Documentazione richiesta
    • Libri paga/documenti contabili che mostrano il numero di ciascuna categoria di lavoratori (a tempo pieno e determinato) in ciascun periodo retributivo.
    • Libri paga/documenti contabili che mostrano il numero di periodi retributivi nell’anno di riferimento.

Qual è il volume annuale del vostro stabilimento?

Riportate il quantitativo totale di prodotto spedito/venduto nell’ultimo anno solare.

La quantità totale di prodotto spedito/venduto non deve includere la quantità totale di scarti nell’ultimo anno solare.

Perché usiamo la quantità di prodotto spedito/venduto anziché la produzione annuale?

La ragione principale è creare una metrica di produzione coerente che tutti gli stabilimenti possano monitorare e consentire una migliore comparazione dei dati per ottenere infine un benchmarking del settore. Inoltre, usare come metrica la quantità di prodotto spedito/venduto serve a scoraggiare una produzione eccessiva o non necessaria, per esempio con rimanenze, prodotti semifiniti, campioni e scarti, anch’essi problematici dal punto di vista ambientale.

Sappiamo bene che alcuni prodotti devono essere spediti o venduti dopo l’anno solare nel quale sono stati fabbricati. L’uso della quantità di prodotto spedita/venduta ha un limite: le quantità di energia, acqua e rifiuti dichiarate non coprono i prodotti fabbricati nello stesso anno solare ma spediti l’anno dopo; coprirebbero, invece, alcuni prodotti inviati nello stesso anno ma prodotti nell’anno precedente. Considerando questa come pratica consueta nello stabilimento ogni anno, l’impatto sulla quantità totale spedita/vendita dovrebbe essere relativamente limitato. Tuttavia, se si verificano casi eccezionali che possono causare un impatto significativo sulle prestazioni ambientali dello stabilimento (per esempio, consumo d’energia o d’acqua con miglioramento dimostrato), invitiamo gli stabilimenti a comunicare con le parti interessate per spiegare, se necessario, la situazione.)

Selezionate un’unità di misura:

  • Metri cubi (m3)
  • Chilogrammo
  • Metro
  • Standard Allowed Minutes (SAM)
  • Iarda quadra
  • Unità (pezzo o paio)

UNITÀ DI MISURA La vostra produzione annuale verrà utilizzata per normalizzare il valore di riferimento, gli obiettivi e le riduzioni nelle sezioni Energia, Acqua e Rifiuti di Higg e potrebbe inoltre essere utilizzata a scopo di benchmarking. Selezionate l’unità di misura che rappresenta meglio il modo in cui il vostro stabilimento monitora il volume annuale. Ciò significa che dovrete effettuare una conversione di unità per selezionarne una dalla lista fornita. Ad esempio, se monitorate il volume annuale in piedi quadrati dovrete convertire il valore in iarde quadrate.

Indicare Standard Allowed Minutes nel FEM

Prodotti diversi utilizzano quantità di tempo e risorse diverse durante la produzione, il che a sua volta influenzerà il consumo di risorse (ad esempio energia, acqua utilizzata, ecc.). L’unità Standard Allowed Minute (SAM) è una metrica che fornisce un indicatore del tempo concesso ai lavoratori per produrre un prodotto, compresi i supplementi generali (ad es. efficienza, macchina, personale, supplemento di fatica, ecc.). Questa metrica di produzione può essere utilizzata per correlare il consumo di risorse e l’impatto ambientale a diversi tipi di prodotti o essere sommata e utilizzata come metrica per normalizzare il consumo di risorse e gli impatti ambientali per la produzione nel periodo di tempo (ad esempio un anno solare). Va notato che il SAM varierà in base alla tipologia di prodotto (ad es. pantaloncini rispetto a una giacca).

Anno dopo anno, il monitoraggio del SAM rispetto a energia, acqua e altri parametri consentirà agli stabilimenti di rivedere l’efficienza del consumo di risorse e contribuire a determinare il miglioramento delle prestazioni.

Quando si riporta il volume di produzione in SAM, l’utente deve riportare la SOMMA TOTALE di SAM per l’anno di riferimento e non il valore SAM SINGOLO per ogni tipologia di prodotto fabbricata nel proprio stabilimento.

Una volta che i singoli valori SAM sono noti per un prodotto specifico, il SAM del prodotto può essere moltiplicato per il numero di prodotti spediti/venduti. Questa operazione viene eseguita per tutte le tipologie/categorie di prodotto e il totale viene calcolato per determinare il valore di SAM TOTALE. Questo totale è indicato come “Volume annuale”.

Esempio:

Tipologia di prodotto Processi SAM per pezzo Numero di prodotti spediti/venduti nell’anno di riferimento SAM totale per tipologia di prodotto
Maglietta polo Taglio Cucitura Imballaggio 15 100.000 15 x 100.000 = 1.500.000
 
Camicia con scollo a V Taglio Cucitura Imballaggio 12 500.000 12 x 500.000 = 6.000.000
SAM totale 7.500.000

Esistono diversi approcci per il calcolo del SAM, tuttavia se viene utilizzata una metodologia coerente per tutti i prodotti, si otterranno dati comparabili che possono essere confrontati anno dopo anno. Di seguito sono riportate alcune risorse che esaminano i diversi metodi di determinazione del SAM (che viene spesso utilizzato in modo intercambiabile con Standard Minute Value o SMV):

Se desiderate richiedere l’aggiunta di un’unità di misura mancante, visitate https://support.higg.org e selezionate “Feedback” per inviare un feedback.

Come tracciare i dati dello stabilimento:

Lo stabilimento dovrebbe stabilire un processo per monitorare la quantità di prodotti spediti/venduti nell’ultimo anno solare. Per la Verifica FEM si raccomanda che i riepiloghi di questi dati (ad es. resoconti giornalieri, quindicinali, mensili) siano tracciati in un formato facile da esaminare (ad es. foglio di calcolo Microsoft Excel) o un programma analogo di analisi dei dati che consente l’esportazione di dati in un formato leggibile (ad es. Excel, csv) e qualsiasi prova di supporto pertinente sia prontamente disponibile per la revisione durante la Verifica.

Modalità di verifica della risposta:

  • Documentazione richiesta
    • Resoconti di produzione, vendita e spedizione dei prodotti che mostrano la quantità di prodotti spediti/venduti nell’anno di riferimento.

Il vostro stabilimento dispone di un trattamento delle acque in loco (es. pre-trattamento e/o trattamento delle acque reflue)?

Caricamento suggerito: diagrammi di flusso del processo di trattamento dell’acqua e/o schemi idraulici dello stabilimento

Riferimento: https://www.wateractionplan.com/management-and-use-of-chemical-products

Modalità di verifica della risposta:

  • Documentazione richiesta
    • Diagrammi di flusso del processo di trattamento dell’acqua e/o schemi idraulici dello stabilimento
    • Permessi, se necessari

Permessi

Lo scopo di questa sezione è determinare lo stato di conformità con i permessi ambientali necessari. Vi preghiamo di includere la documentazione di conformità a ogni regolamentazione o normativa che il vostro stabilimento deve seguire, come permessi, autorizzazioni, licenze, registrazioni, certificati o altre documentazioni di conformità. Sono da includere anche le documentazioni obbligatorie a carattere non autorizzativo, come le relazioni annuali alla pubblica autorità e la registrazione obbligatoria di specifici prodotti chimici.

Si prega di notare che tutti i documenti caricati nell’Higg FEM, compresi i file obbligatori e i file consigliati, sono visibili alla parte interessata con la quale il vostro stabilimento ha condiviso il modulo.

Si prega di notare che per questa sezione NON È PREVISTA L’ATTRIBUZIONE DI UN PUNTEGGIO. Ciò significa che non vi sono assegnati punti per la conformità alle normative. Per ottenere punti nel modulo Facility Environmental, la conformità è tuttavia necessaria. Se il sito della fabbrica non ha una licenza operativa valida totalizzerà un punteggio di zero punti per l’intero modulo.

Caricate una copia della licenza d’esercizio

Qual è l’obiettivo della domanda?

Il vostro stabilimento deve rispettare le normative locali di base prima di procedere con pratiche di sostenibilità che vanno oltre la conformità. L’obiettivo di questa domanda è confermare di avere una licenza d’esercizio valida prima di procedere alla compilazione dell’Indice Higg.

Spiegazione tecnica:

Se rispondete “No” o “Non so” a “Il vostro stabilimento possiede una licenza d’esercizio valida?”, totalizzerete un punteggio pari a ZERO per l’intero Modulo Facility Environmental. Ciò è dovuto al fatto che è necessaria una licenza di esercizio valida e in corso per ottenere punti nel Facility Environmental Module.

Se avete una licenza di esercizio scaduta dovete rispondere “no” a questa domanda, anche se siete in fase di aggiornamento della licenza d’esercizio. Per poter rispondere “Sì” a questa domanda è necessario avere una licenza d’esercizio in corso e valida.

Se la legge non vi obbliga ad avere una licenza d’esercizio, dovete rispondere “Sì” a questa domanda e caricare la prova che la legge non richiede tale licenza.

Modalità di verifica della risposta:

  • Documentazione richiesta
    • Copia della licenza d’esercizio valida, se applicabile, e di tutte le altre licenze rilevanti.
  • Domande da porre nel colloquio
    • In questo stabilimento chi è il responsabile dell’aggiornamento della licenza d’esercizio?
    • Qual è la procedura per l’aggiornamento della licenza d’esercizio?
    • Se il responsabile dell’aggiornamento della licenza d’esercizio è assente, qual è il piano di back-up per garantire che la licenza di esercizio sia aggiornata?
  • Ispezione – cose da verificare fisicamente
    • Il nome sulla licenza di esercizio corrisponde al nome dell’impresa esposto presso la sede dello stabilimento.

Se sì, descrivere la violazione e il piano di azione introdotto dal vostro stabilimento per il miglioramento.

Si consiglia di caricare: copie dei verbali di contestazione.

Il vostro stabilimento risulta attualmente nel database delle violazioni dell’IPE (Istituto di affari pubblici e ambientali cinese)?

Si consiglia di caricare: documentazione estratta dal database IPE.

Se sì, è stato fornito un riscontro aziendale da parte del vostro stabilimento e/o sono state prese misure per la rimozione dal database?

Qual è l’obiettivo della domanda?

Il vostro stabilimento deve rispettare le normative locali di base prima di procedere con pratiche di sostenibilità che vanno oltre la conformità. L’obiettivo di questa domanda è confermare di avere un processo per gestire i permessi locali e la conformità.

Spiegazione tecnica:

Guida IPE (in cinese)

Se lo stabilimento si trova in Cina, ecco il link ai materiali del database IPE inerenti a questa domanda: http://www.ipe.org.cn/IndustryRecord/Regulatory.aspx

Rimozione di verbali:

  • Documento-guida alla rimozione dei verbali (in cinese) (cliccate su “监管记录处理方式”): http://www.ipe.org.cn/GreenSupplyChain/SupplyGCA.aspx
  • Se il vostro stabilimento ha un verbale di contestazione di violazione e la vostra azienda desidera rispondere a IPE e/o intraprendere misure per rimuovere il verbale dal database, vi invitiamo a contattare ipe@ipe.org.cn

IPE Guidance (in inglese)

Se lo stabilimento si trova in Cina, ecco il link ai materiali del database IPE inerenti a questa domanda: http://wwwen.ipe.org.cn/IndustryRecord/Regulatory.aspx.

Rimozione di verbali:

  • Documento-guida alla rimozione dei verbali (in inglese) (cliccate su “Approaches to Record Removal”): http://wwwen.ipe.org.cn/GreenSupplyChain/SupplyGCA.aspx
  • Se il vostro stabilimento ha un verbale di contestazione di violazione e la vostra azienda desidera rispondere a IPE e/o intraprendere misure per rimuovere il verbale dal database, vi invitiamo a contattare ipe@ipe.org.cn.

Partecipate a IPE per la prima volta? Per iniziare, visitate le pagine informative IPE qui:

Modalità di verifica della risposta:

  • Documentazione richiesta:
    • Copia del verbale di contestazione di violazione emesso dalla Pubblica Autorità
    • Verbali del database IPE
  • Domande da porre nel colloquio:
    • Qual è la ragione del verbale di violazione emesso dalla Pubblica Autorità?
    • È stato posto rimedio agli elementi contestati dal verbale? Descrivete come e fornite prove (per esempio, nuove attrezzature installate e operative, risultati di test che dimostrino la conformità eccetera)
    • Quali misure sono state intraprese per rimuovere lo stabilimento dall’elenco IPE? (se applicabile)
  • Ispezione – cose da verificare fisicamente:
    • Evidenze, presso lo stabilimento, dei problemi citati nel verbale di contestazione della violazione
    • Piani d’azione per trattare i problemi, personale responsabile e monitoraggio dei progressi
    • Comunicazioni con IPE che mostrano come viene affrontato il problema (se applicabile)

Eventuali licenze o permessi per le imprese per lo smaltimento dei rifiuti pericolosi verranno richiesti nella sezione “Rifiuti”.

Spiegazione tecnica:

Raccomandiamo di tenere aggiornati conformità e permessi ambientali nell’ambito dei vostri processi di gestione ambientale. Alcuni esempi di permessi sono:

Autorizzazioni per le emissioni in atmosfera

  • Includete permessi o requisiti per le emissioni in atmosfera da sfiati di attrezzature (caldaie, generatori diesel eccetera).

Le autorizzazioni delle sostanze chimiche possono includere:

  • Documentazione obbligatoria inerente ad autorizzazioni o accordi relativi a sostanze chimiche, come elenco delle sostanze approvate, sistema di classificazione delle sostanze chimiche, procedure corrette di manipolazione o smaltimento delle sostanze chimiche (Manuale di gestione delle sostanze chimiche ZDHC)
  • Conformità a REACH (Manuale di gestione delle sostanze chimiche ZDHC)
  • Includete la documentazione di conformità o tutte le leggi / i regolamenti / i permessi necessari per sostanze chimiche specifiche. Per esempio, l’acquisto di permanganato di potassio è regolamentato e in alcune località è obbligatoria la dichiarazione alla pubblica autorità. Non si tratta di un permesso ma di una dichiarazione obbligatoria per legge, quindi deve essere inclusa qui.

Modalità di verifica della risposta:

  • Documentazione richiesta:
    • Copie di TUTTE le autorizzazioni/registrazioni ambientali aggiornate applicabili allo stabilimento alla data/all’anno in cui ha luogo la verifica, nonché tutte le autorizzazioni/registrazioni applicabili per l’anno di riferimento.
  • Domande da porre nel colloquio:
    • In questo stabilimento chi è il responsabile dell’aggiornamento dei permessi?
    • Qual è la procedura per l’aggiornamento dei permessi?
    • Se il responsabile dell’aggiornamento dei permessi è assente, qual è il piano di back-up per garantire che i permessi siano aggiornati?
  • Ispezione – cose da verificare fisicamente:
    • Il nome sui permessi corrisponde al nome dell’impresa esposto presso la sede dello stabilimento.
    • L’indirizzo apposto sui permessi corrisponde alla posizione dello stabilimento.

 

top
X